Sponsorizzazione televisiva

«Le Miracle Suisse» ‒ la trasmissione che svela i segreti del benessere elvetico!

News

Un’occasione da non perdere per mettere in risalto il proprio marchio, grazie a un format all’avanguardia, incisivo e all’insegna delle risate!  

Chi non vorrebbe conoscere i segreti della nostro essere svizzeri, tanto invidiato nei Paesi vicini? Il nostro rapporto con il denaro, la moda, la pulizia, la natura o anche il cibo, sono tutti soggetti decriptati dal gioioso e luminoso team della trasmissione «Le Miracle suisse». E se il vostro pubblico vuole ancora di più, molto di più, siamo pronti ad accontentarlo: anche la nostra leggendaria calma, il compromesso elvetico, il nostro indefettibile pragmatismo saranno passati al microscopio!

MIRSU_220701_Mode_Version de TRAVAIL_18071.jpg

Pantofole, gerani, cioccolato, formaggio e contenitori per i rifiuti: l’atteggiamento svizzero non è un invenzione, e proprio grazie a «Le Miracle suisse» il vostro pubblico potrà scoprire tutto quello che c’è da sapere sul segreto meglio conservato del nostro Paese, attraverso archivi recenti e d’epoca, sequenze cult e momenti zen! 

«Le Miracle Suisse»: 26 minuti divertiti e divertenti, il sabato alle ore 18.45 su RTS 1 dal 2 luglio al 20 agosto. 

Se abbiamo risvegliato la vostra curiosità e volete conoscere in dettaglio il contenuto di ogni trasmissione, continuate a leggere. 

Alimentazione: si passa dal formaggio e dal cioccolato alla Rivella (fra i cui ingredienti vi è anche il latte), dalla pubblicità per l’Ovomaltina agli orari dei pasti svizzeri (da noi si mangia presto!). Scopriremo che le svizzere e gli svizzeri hanno patito la fame, che alcune persone hanno addirittura mangiato della carne di cane e che i militari preparavano la fondue. Si potranno incontrare i nipoti di un pescatore che è stato ritratto in uno dei video d’archivio con una ricetta di pesce (e rifaremo la ricetta!). 

Amore: passeremo dai corsi di educazione sessuale alla preparazione al matrimonio, dalla casalinga degli anni ’60 alle agenzie matrimoniali, osserveremo come le svizzere e gli svizzeri corteggino e amino, ci emozioneremo davanti alle prime testimonianze di coppie omosessuali e di una coppia in casa in casa di riposo, ancora innamorata. Abbiamo inoltre ritrovato un seduttore impenitente che aveva testimoniato in un contributo d’archivio imperdibile. 

Moda: passeremo dalla moda svizzera pratica e comoda ai codici d’abbigliamento (divieto di calzini bianchi in ufficio!), dai marchi cult ai look popolari delle responsabili e dei responsabili politici, dalle minigonne agli hippy e dai rockettari tatuati alle paillette degli anni ’80… Ci soffermeremo sugli short di Stanislas Wawrinka e su una sfilata di moda nel bel mezzo di esercitazioni miliari… Senza tralasciare una commovente testimonianza di due donne che si rivedono in vecchie immagini d’archivio e uno sguardo umoristico sull’essenza della moda svizzera (ma esiste una moda svizzera?!). 

Natura: si passa dalle nostre belle montagne al pic-nic (attenzione: l’insalata deve essere fresca!), dal campeggio al trekking, dalla protezione dell’ambiente al divieto di cogliere fiori, dal Cervino superstar alle grandi figure ecologiste svizzere. Vedremo l’incredibile scena dell’arresto dell’attivista Franz Weber a casa sua da parte della polizia, ascolteremo una canzone molto avanguardista sugli alberi e ci divertiremo a sentire cosa diceva la gente sul clima 60 anni fa (ebbene sì, se ne parlava già!). Ascolteremo la testimonianza di una contadina che raccontava del suo amore per la natura di quand’era giovane e che, ultraottantenne, conserva una certa insolenza. Infine i nostri umoristi evocheranno i loro paesaggi prediletti (eh no, non c’è solo la montagna!). 

Umorismo: ci siamo chiesti se esistesse un umorismo svizzero e abbiamo deciso di sì, ridiamo dei nostri accenti, non ridiamo (quasi) mai delle cattiverie e ridere ci fa bene. Rivediamo con piacere e stupore le risate folli dei nostri politici e il discorso di un nostro ex presidente che cominciava con «Ridere fa bene alla salute». Ci concediamo degli estratti di sketch di François Silvant, Marie-Thérèse Porchet, Zouc, Emil ecc. Abbiamo ritrovato i due animatori della trasmissione cult, Carabine FM, 30 anni più tardi e abbiamo scoperto che Coluche ha fatto il suo debutto alla Télévision Suisse. E i nostri umoristi parleranno di humor (da far venire le vertigini, sembra un discorso quasi serio!). 

Pulizia: si passa dai consigli (paternalistici) alle casalinghe alla raccolta degli escrementi canini, dalla tassa sui rifiuti ai sanitari intelligenti, dalla pulizia delle strade alle dimensioni delle nostre siepi. Scopriremo l’aspirapolvere per escrementi e l’auto dotata di lavabo. Guarderemo commossi e con un sorriso stampato sulle labbra, il ritratto di Samy il netturbino che abbiamo ritrovato 30 anni dopo la sua testimonianza registrata nei nostri archivi. Ascolteremo i nostri umoristi parlare delle nostre piccole manie di pulizia. Le Miracle Suisse: 26 minuti divertiti e divertenti sulla pulizia, una trasmissione impeccabile. 

Tranquillità: passeremo dai problemi legati ai rumori a quelli dei vicini, dalla tranquillità delle star che vengono da noi alla normalità dei nostri responsabili politici, con il dubbio che in Svizzera ci si annoi un po’ (invece no!). Scopriremo il mitico (e severissimo!) regolamento del campeggio di Penthalaz e ritroveremo due romandi che, da bimbi, si recavano in un villaggio senza televisione per passarvi l’intera estate. Ascolteremo inoltre i nostri umoristi spiegare in tutta tranquillità che non c’è nulla di urgente. 

Denaro: si passa dal segreto bancario al segreto sull’ammontare dei nostri stipendi, dai salvadanai alle paghette e alla stampa delle nuove banconote; scopriremo due Svizzere: quella della povertà degli anni ’60 e quella della Bahnhofstrasse zurighese, rideremo con una canzone che fa una parodia delle banche, ritroveremo dopo 40 anni un giovane che era hippie e contro il sistema, inoltre sorrideremo con un personaggio che nasconde i propri soldi nel bosco. Rideremo con i nostri umoristi perché per loro il silenzio non è d’oro! 

MIRSU_220701_Mode_Version de TRAVAIL_26110.jpg